Come mandare in rovina la tua startup, in poche semplici mosse:

Caro Collega Innovatore,

La verità è che cerchiamo in tutti i modi di fallire.
Eccone 18 di sicuro successo…

Il mio amico Vitalii Duk, del Dubai Data Science Meetup, ha recentemente pubblicato un bell’articolo su Medium: 

“9 modi catastrofici per far fallire la tua startup tecnologica” ,

sulla sua esperienza “di successo” nel far fallire la sua startup.

Come Sales Coach ed ex-markettaro responsabile di un portafoglio di programmi per l’introduzione di nuovi prodotti, ho anch’io assistito ad alcuni modi sicuri per far fallire una iniziativa di business. Eccoli.

“9 modi catastrofici per far fallire la tua startup tecnologica”

Cominciamo con un breve riepilogo delle migliori pratiche individuate da Vitalii:

  1. Avere solo tecnici fra i co-founder;
  2. Mettere il prodotto prima di tutto;
  3. Trascurare gli aspetti legali del business;
  4. Tenere per sè tutta l’equity;
  5. Essere il perfezionista esemplare;
  6. Pensare che gli investitori vogliano solo “scommettere un po’ di soldi”;
  7. “Essere primi sul mercato” è da sfigati;
  8. Limitarsi a quello che si sa far bene;
  9. Creare una startup per risolvere un proprio problema;

Per i dettagli ti rimando all’articolo di Vitalii. Il suo sarcasmo è un distillato di esperienza … Ora lasciami aggiungere altri 9 modi per “fallire alla grande” a cui ho assistito nella mia carriera di 15 anni come coach e consulente.

Altri 9 modi per un fallimento garantito:

  1. Avere un team all-biz
    (puoi sempre assumere un programmatore nerd per occuparti di quella parte tecnica … oh sì … e c’è anche l’out-sourcing, come no?)
  2. Dimenticare che il business online non è “solo” online
    (sì: dietro l’homepage c’è sempre almeno un addetto alla contabilità … che ci crediate o no)
  3. Raggiungere i clienti, uno per uno. 
    (MVP non significa: porta a casa un cliente alla volta, significa: porta a casa un segmento alla volta …)
  4. Buttati con la paghetta di mamma. 
    (Meglio: ottieni finanziamenti intorno alla tua idea “prima” di iniziare a lavorare sulla tua idea … è il primo test di mercato.)
  5. Avere il tuo “partner in love” come socio
    (ok a volte funziona, ma la maggior parte no: finisce che mangi, dormi e… con il tuo azionista … non è carino…)
  6. Manovrare il “Prezzo” senza alcuna esperienza al riguardo. 
    (Il prezzo è la leva aziendale più veloce e sensibile, usala a tuo rischio)
  7. Trincerarsi dietro lo schermo. 
    (credici o no, gli affari si fanno con le relazioni, e questo richiede fisicità)
  8. Confondere “scrivere” con “copywriting”. 
    (sì, puoi scrivere il testo del tuo sito web da solo, ma c’è un motivo se qualcuno è pagato per scrivere “parole che vendono” … e no, non conta che hai vinto il premio Strega…)
  9. Dare il tuo nome al tuo “bambino”
    (“Homen nomen”: scegli il nome sbagliato e il gioco è fatto …e per favore non insistere con C1-P8…le sigle funzionano solo se hai budget di marketing miliardari…)

Ci sono sicuramente altri modi per garantire il fallimento di una startup,

Te ne viene in mente qualcuno?

Buona Estate 2019!

Flavio Tosi per InnoVits 
“we make innovation for passion” 

(c) 2019 – tutti i diritti sono riservati

Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese da Flavio Tosi sul suo sito nel 2019.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.